Terapia neuropsicomotoria


Chi è il terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva

È un operatore sanitario dell’area della riabilitazione che svolge interventi diretti alla prevenzione, alla valutazione funzionale e alla riabilitazione dei bambini le cui difficoltà esitano in disabilità evolutive.

Terapia neuropsicomotoria

La pratica psicomotoria offre al bambino la possibilità di uno spazio di crescita complementare a quello scolastico e familiare e permette di offrire agli adulti che lo accompagnano nel suo percorso evolutivo la possibilità di approfondirne la conoscenza e seguirne l’evoluzione.

Si pone anche il fine di potenziare le abilità già possedute o emergenti nei bambini e stimolare la capacità di apprendimento, relazionale e comunicativa, fornendo loro abilità spendibili sia a scuola che a casa.

Come si svolge
  • Osservazione del bambino (3-5 sedute) dove viene individuata una possibilità di intervento;
  • Stesura di un piano di trattamento, con obbiettivi a breve e lungo termine, che verranno comunicati alla famiglia in un incontro di restituzione.
A chi è rivolta

A tutti i bambini in un’ottica di prevenzione ed educazione, oppure a soggetti con ritardi e sindromi psicologiche e neuromotorie, disturbi del comportamento e della comunicazione, difficoltà di apprendimento legate a danni neuromotori e/o disturbi dell’area cognitiva e/o affettivo-relazionale.